• 0645226930
  • Vendi su LolaFlora
  • Lingua : IT Lingua
    • ENG English
    • ES Español
    • IT Italiano
    • FRA Français
    • PT Português
    • BR Português (BR)
    • RU русский
  • Valuta : Valuta
    • EUR Euro
    • USD $ Dollaro Americano
    • GBP £ Pound
    • MXN MX$ Peso Messicano
    • BRL R$ Real Brasiliano
  • Invia in :
    Invia fiori in
    • Spagna
    • Italia
    • Messico
    • Portogallo
    • Brasile
  • 0645226930
  • Vendi su LolaFlora
  • Lingua : IT Lingua
    • ENG English
    • ES Español
    • IT Italiano
    • FRA Français
    • PT Português
    • BR Português (BR)
    • RU русский
  • Valuta : Valuta
    • EUR Euro
    • USD $ Dollaro Americano
    • GBP £ Pound
    • MXN MX$ Peso Messicano
    • BRL R$ Real Brasiliano
  • Invia in :
    Invia fiori in
    • Spagna
    • Italia
    • Messico
    • Portogallo
    • Brasile

Donne straordinarie per festeggiare la festa della donna

Il nostro mondo è pieno di donne forti e dinamiche che hanno affrontato le avversità e creato un futuro brillante per se stesse e per gli altri. Il coraggio e la determinazione mostrati dalle donne lungo il corso dei secoli hanno generato speranza. Le donne che hanno fatto i cambiamenti ci danno il potere di restare tutti uniti come femministi nella lotta per l’eguaglianza di genere.

Le donne di tutto il mondo hanno spesso lavorato per creare cambiamenti significativi nei loro campi, dallo sport alla musica, dalla politica alla medicina. Le donne ci hanno insegnato che c’è sempre un modo per migliorare le nostre vite e le vite degli altri. Tutti noi conosciamo le donne che ispirano: donne incredibili e tenaci che hanno guidato il cambiamento. Queste donne hanno frequentemente abbattuto le barriere. È di vitale importanza celebrare e mettere in luce queste donne e le loro personalità, i loro cuori e il loro lavoro. Alcune sono andate e venute, molte sono ancora con noi, altre devono ancora venire. Esse continueranno a stare unite per i diritti delle donne.

Adesso daremo un’occhiata alle donne provenienti da Francia, Messico, Italia e Spagna, tutte icone del femminismo in prima linea nella lotta per l’uguaglianza di genere. Queste donne non sono limitate da confini sociali. La loro passione guida la loro lotta per la legittimazione e l’uguaglianza. Noi salutiamo queste e tutte le altre donne meravigliose del mondo, e le ringraziamo per tutto quello che fanno, hanno fatto e continueranno a fare.

 

FRANCIA

Simone Veil

festa delle donne

Simone Veil nacque il 13 luglio del 1927 a Nizza, nella Francia meridionale. Era una donna incredibilmente influente, poiché prestò servizio come ministro della giustizia, ministro della salute e presidente del Parlamento Europeo, tra tutte le altre posizioni da lei ricoperte. Ella prestò servizio al tavolo del Consiglio Costituzionale di Francia, prendendo frequentemente posizione su questioni costituzionali. Il suo viaggio fu pieno di avventure, e il suo lavoro ispirò molte donne in tutta la Francia.

Come sopravvissuta all’Olocausto, sperimentò un enorme dolore. Il suo dolore le diede la forza di spingere per il cambiamento. Dopo la guerra studiò legge e politica, spingendosi ulteriormente verso ciò che desiderava. A questo punto della sua vita, conobbe suo marito ed ebbe tre bambini, e fece quadrare i conti nella sua famiglia con una carriera lavorativa che cambiò il mondo. Una delle sue campagne più memorabili fu per la legalizzazione dell’aborto in Francia nel 1975. Le lotte di Simone sollevarono la polvere: a quel tempo non era qualcosa che ci si aspettava dalle donne. Inoltre ella lottò per l’accesso ai contraccettivi. Fu la voce di molte donne in tutto il mondo.

 

Coco Chanel

festa delle donne

Poche donne non conoscono Coco Chanel. Ella creò un brand che durerà per secoli, una conquista che in pochi faranno. Era una donna visionaria che non solo creò il tubino e rese popolare l’abitudine di prendere il sole, ma inoltre liberò il corpo femminile dai limiti del corsetto, rendendo popolare la moda sportiva, casual e chic.

La stilista francese nacque nel 1883 a Saumur, Maine-et-Loire, Francia. Il suo marchio di moda, Chanel, è conosciuto in tutto il mondo per i suoi prodotti senza tempo. Ella fu una donna d’affari e una fashion queen che affrontò le avversità e continuò a lavorare verso il suo sogno anche se le era stato detto che esso era impossibile da raggiungere. Fu una donna determinata e di successo nell’industria dominata da uomini.

Profumi, borse, vestiti e gioielli: i prodotti di marca Chanel vengono desiderati in tutto il mondo. Coco è un’icona e un modello per ogni donna del mondo. Il suo successo ci permette di vedere com’è possibile essere una fashion designer e una donna d’affari di successo.

 

MESSICO

Frida Kahlo

festa delle donne

Frida Kahlo nacque a Coyoacan, Città del Messico, il 6 luglio 1907. È conosciuta per i suoi bellissimi dipinti e la sua inarrestabile passione per l’arte, indipendentemente dalle circostanze. Da bambina prese la poliomelite, che la rese disabile. In età adulta, Frida desiderava diventare un medico, ma un incidente d’auto a 18 anni la costrinse a prendere un percorso diverso.

Il modo in cui la sua vita si svelò sembra averla guidata nel diventare un’artista. I suoi quadri sono ora famosi in tutto il mondo, dando alle altre artiste donne un senso di valore e di penetrazione. Frida è un’icona del femminismo e il suo nome è sempre associato alla lotta per l’uguaglianza di genere

Molti dei suoi dipinti erano autoritratti o ritratti di amici stretti e familiari. Il suo lavoro era un’espressione di onestà, e lungo il corso del tempo ella sviluppò uno stile unico e facilmente riconoscibile, influenzata dalla cultura popolare messicana. Oltre al suo lavoro da artista, Frida era interessata nella politica ed era un membro del Partito Comunista Messicano. Nel suo lavoro politico, fu capace di esprimersi in modo diverso. Le donne di tutto il mondo apprezzano ancora la forza della sua voce.

La vita di Frida fu piena di tragedia, ma lei ha lasciato qualcosa come 200 dipinti, così come una forte espressione di speranza per l’eguaglianza di genere.

 

Marisol Valles García

festa delle donne

Marisol Valles Garcia nacque nel 1989 a Ciudad Juárez, Chihuahua, Messico. Ella fu un comandate di polizia nella città di Praxedis G. Guerrero, nel moderato stato messicano di Chihuahua. Essa è una delle città più trafficate e pericolose del mondo.

La polizia cittadina lottava per trovare un capo. Minacce di morte, aggressioni, violenza e altri pericoli erano la norma per quelli che lavoravano nelle forze dell’ordine. Marisol era una studentessa quando accettò il ruolo, e venne soprannominata la “donna più coraggiosa del Messico”. Aveva un marito e un figlio piccolo all’epoca. Spiegò che la sua decisione di accettare la posizione era un modo di creare cambiamento e assicurare alla sua comunità di non dover vivere nella paura per il resto della propria vita.

Il suo coraggio, sacrificio e determinazione per fare la differenza spiccarono, rendendola un eroe agli occhi di molti.

 

ITALIA

Samantha Cristoforetti

festa delle donne

Samantha Cristoforetti è stata la prima donna italiana ad andare nello spazio. Ella è una vivace combinazione di intelligenza, bellezza e passione. Molte donne sono state ispirate dalla sua natura determinata e dal suo impetuoso bisogno di raggiungere i suoi obiettivi. Ha sorpassato tutte le aspettative ed è un’icona per le donne e il femminismo in tutto il mondo.

È nata a Milano, Italia, il 26 aprile 1977. Detiene il record per il più lungo volo spaziale senza interruzioni effettuato da un astronauta europeo. Il suo record, ancora imbattuto, è di 199 giorni e 16 ore.

Quando Samantha compì 18 anni prese parte a un programma di scambio per frequentare lo Space Camp. La sua passione e il fascino per lo spazio continuarono a crescere da lì in poi. Samantha partì per studiare alla Technical University of Munich, dove si laureò in ingegneria meccanica. Dopo molti anni di duro lavoro e ulteriori studi, diventò una delle prime donne a ricoprire il ruolo di tenente e pilota di caccia nell’Aeronautica Militare Italiana. Adesso ha raggiunto il desiderato grado di capitano.

 

Beatrice Vio

festa delle donne

Beatrice Vio, campionessa olimpica, è la prova assoluta di quanto è possibile ottenere con la determinazione. È nata a Venezia il 4 marzo 1997 e ha eccelso nello sport sin da giovane età. Verso la fine del 2008, contrasse quella che a prima vista sembrava una comune influenza ma che in realtà era un caso grave di meningite.

Dovettero amputarle entrambe le gambe all’altezza del ginocchio ed entrambi gli avambracci. Lo studio, la scherma e lo scouting erano le sue tre passioni, e dopo l’incidente, fu determinata a continuare. All’età di 20 anni, divenne campionessa di scherma su sedia a rotelle. Ci vollero oltre tre mesi di riabilitazione intensiva per rimettere Beatrice nel suo sport. Lei tornò indietro più forte e più determinata di prima. Beatrice è una forza inarrestabile che ha mostrato alle donne di tutto il mondo che non c’è ragione di abbandonare i propri sogni, indipendentemente dalle circostanze.

 

SPAGNA

Bebe

festa delle donne

Bebe, com’è conosciuta in tutto il mondo, è una cantante, songwriter e performer spagnola. Ha avuto un successo eccezionale nell’industria della musica, vincendo molti premi e nomination. È una donna appassionata e talentuosa che ama la musica e che è in grado di tenere viva la folla. Ha recitato in qualche film e le piace la performance in ogni sua forma.

María Nieves Rebolledo Vila è il suo nome di battesimo, ma Bebe, il suo nome da scena, ha una familiarità con il Latin pop che molti amano. I suoi singoli orecchiabili “Ella” e “Malo” l’hanno portata al successo internazionale, con fan in tutto il mondo che cantano queste due tracce.

Bebe è nata a Valencia, Spagna il 9 maggio 1989. Ha trascorso la maggior parte della sua infanzia a Extremadura. Coma artista, ha viaggiato in lungo e in largo per promuovere i suoi album. La sua energia e il suo puro talento sono stati un’ispirazione e la sua maniera onesta di esprimere se stessa l’ha resa un’icona per il movimento femminista in Spagna e oltre.

 

Elisa Soriano Fisher

festa delle donne

Elisa Soriano Fisher è stata un’insegnante e oftalmologa spagnola molto adorata. Nacque a Madrid il 22 ottobre 1891 e visse la sua vita piena di speranza per tempi migliori e di eccitazione per un futuro di eguaglianza di genere. I tempi erano duri, e come donna che lavorava in campo medico, era esposta a tante dure realtà. Ella passo tanto tempo a combattere per l’uguaglianza di genere e per i diritti delle donne.

Elisa prendeva una posizione per le donne con passione. Aveva un entusiasmo per la vita e un’intelligenza che la fecero brillare in mezzo a chi le stava attorno. Fondò la National Association of Spanish Women e fu presidente della Female Università Youth Association. Elisa fu una figura leader nella lotta per il suffragio universale e nel movimento intellettuale femminista tra il 1920 e il 1930. Morì nel 1964, dopo essere riuscita nella sua impresa di portare nuove idee nel mondo.


Quest’articolo ha rivolto lo sguardo alle vite di otto donne molto diverse in quattro paesi, nell’arco di oltre un secolo. In tale periodo, la lotta per i diritti delle donne in tutto il modo ha fatto progressi significativi. La determinazione mostrata da donne come Elisa Soriano Fisher e Simone Veil nei primi anni del XX Secolo ha indubbiamente aiutato donne come Bebe e Beatrice Vio a raggiungere i loro sogni molti anni dopo. I pionieri dei diritti delle donne hanno mostrato, e continuano ancora oggi a mostrare alle donne che possono e devono perseguire i loro obiettivi. Comunque, c’è ancora molto da fare. Artiste di successo come Frida Kahlo, astronaute come Samantha Cristoforetti, pubblici ufficiali come Marisol Valles García e donne d’affari come Coco Chanel continuano a essere l’eccezione, piuttosto che la regola. Finché metà dei professionisti di alto livello non saranno donne, la battaglia non sarà stata vinta. Leggendo le storie delle donne in questo articolo, è chiaro che il progresso viene ancora oggi fatto, e tanto progresso verrà fatto in futuro, poiché nasceranno sempre più donne sicure di sé, determinate e talentuose.

festa delle donne